Torino, domani riaprono le aree gioco. A metà giugno i cortili degli asili nido

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Maggio 2020 13:05 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2020 13:05
Gioco, Ansa

Torino, domani riaprono le aree gioco. A metà giugno i cortili degli asili nido (foto Ansa)

ROMA –  A Torino da domani, quindi sabato 30 maggio, riaprono le aree gioco e da metà giugno riapriranno i cortili dei nido.

Capitolo aree gioco.

Ad annunciare la loro riapertura è stato l’assessore all’Ambiente Alberto Unia, nel corso di una videoconferenza stampa.

“Domani – ha spiegato l’assessore – riaprirà buona parte delle aree gioco, le rimanenti riapriranno da lunedì.

La sanificazione sarà quotidiana, mentre i controlli saranno effettuati dalle forze dell’ordine.

Una volta al giorno, poi, i volontari della protezione civile svolgeranno un servizio itinerante di assistenza e di informazione ai cittadini. Gli spazi saranno sempre aperti, senza orari”.

Già pronta l’ordinanza comunale che richiama i cittadini alla responsabilità per l’utilizzo delle aree gioco.

“Nell’ordinanza – ha detto Unia – ci sono indicazioni per l’uso responsabile delle aree giochi, dal distanziamento fisico all’obbligo di uso della mascherina per chi ha più di sei anni, fino all’utilizzo degli spazi sotto l’esclusiva responsabilità del genitore in merito alle norme anti contagio”.

“Ci siamo confrontati anche con le circoscrizioni – ha proseguito l’assessore – non si poteva più aspettare. Lo sforzo che stiamo facendo tutti è per consentire ai bambini di giocare all’aperto, perché all’aperto stanno bene. Chiediamo ai cittadini, quindi, di avere responsabilità”.

Capitolo cortili.

L’assessore ai Servizi Educativi del Comune di Torino, Antonietta Di Martino, annuncia che

“la prossima settimana verrà approvata una delibera per l’apertura dei giardini dei nidi d’infanzia comunali per i bambini tra 0 e 3 anni iscritti nell’anno 2019-2020”.

L’apertura è prevista per metà giugno, in modo da dare respiro alle famiglie che hanno bambini minori di tre anni.

“Abbiamo individuato 45 asili nido in città che dispongono di cortili adatti all’attività all’aperto che intendiamo aprire a metà giugno per piccoli gruppi di bambini, in forza del via libera all’apertura degli spazi verdi e di gioco all’aperto con la presenza di genitori o di un adulto di riferimento, consentita dalle norme nazionali”. (Fonti: Ansa, La Stampa).