Torino: due volte in ospedale. Dimessa, torna a casa e muore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2015 7:43 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2015 21:32
Torino: due volte in ospedale. Dimessa, torna a casa e muore

Torino: due volte in ospedale. Dimessa, torna a casa e muore

TORINO – Per due volte in pochi giorni è andata in ospedale parlando di atroci dolori di stomaco. Per due volte l’hanno rispedita a casa. Lei ci è tornata ed è morta. A 36 anni e con due figli piccoli. Il caso è stato portato al vaglio del pm Raffaele Guariniello, che ha ordinato l’autopsia e ha aperto un fascicolo di indagine per l’ipotesi di omicidio colposo. La donna era andata due volte al pronto soccorso dell’ospedale di Rivoli ma in entrambi i casi, una volta con una diagnosi di dispepsia e l’altra con la diagnosi di “dolore toracico atipico” era stata rispedita a casa. Nonostante quel dolore fosse, appunto, atipico.

Il 12 ottobre la donna era andata al pronto soccorso dell’ospedale di Rivoli lamentando dolori all’addome, ed era stata dimessa con la diagnosi di dispepsia. Vi è poi tornata il giorno seguente, restando ricoverata per dodici ore: il responso dei medici è stato ‘dolore toracico atipico’. Ieri la donna è deceduta nella propria abitazione.

Il magistrato, oltre ad appurare le cause della morte, vuole capire se al pronto soccorso sono stati eseguiti tutti i controlli e gli esami opportuni. A svolgere i primi accertamenti sono stati i carabinieri di Alpignano. Su Facebook la donna ha raccontato i suoi ultimi giorni, il dolore e l’angoscia. Uno dei suoi ultimi, drammatici post, è una preghiera di chi è consapevole che sta per accadere qualcosa di grave. Qualcosa cui i medici non hanno creduto:

“Madonnina mia proteggi sempre i miei figli, le persone cui voglio bene e chiunque stia leggendo questo messaggio”.