Torino, medici e infermieri si fingono pazienti per ottenere il test del coronavirus

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Marzo 2020 7:16 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2020 22:20

Torino, medici e infermieri si fingono pazienti per ottenere il test del coronavirus (foto Ansa)

ROMA – Pur di ottenere la possibilità di farsi sottoporre al test per verificare la positività da  coronavirus, alcuni medici e infermieri si fingono dei pazienti. Accade a Torino alla Città della Salute di Torino, la maxiazienda sanitaria che comprende gli ospedali Molinette, Sant’Anna, Regina Margherita e Cto: qui diversi dipendenti, pur di farsi sottoporre al test si sarebbero registrati come pazienti “in regime di pre-ricovero o ambulatoriale”, ottenendo in tal modo l’esecuzione dell’esame fuori dal protocollo.

A differenza di altre regioni, in Piemonte i test per trovare i positivi da Covid-19 vengono eseguiti con il contagocce. Come scrive Sara Strippoli su Repubblica, il fenomeno ha assunto dimensioni tali da spingere direttore sanitario della Città della Salute, Antonio Scarmozzino, a scrivere una dura circolare in cui diffida i dipendenti dal mettere in atto “un comportamento che, oltre a configurarsi come truffa che l’azienda si riserva di segnalare all autorità giudiziaria, sottrae dalla possibilità di esecuzione rapida del test pazienti in attesa o colleghi”.

Sono intanto 14 i nuovi decessi di persone positive al coronavirus comunicati la mattina di sabato 21 marzo, dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte: 6 in provincia di Torino, 3 nel Novarese, 5 nel Cuneese. Il totale complessivo sale a 238 vittime. In aumento anche i contagi, 3.752 rispetto ai 3.576 di ieri sera. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 301. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 10.701, di cui 6.341 risultati negativi.

Fonte: Ansa, Repubblica