Torino, neonato dimesso con prescrizione di aerosol morì per una grave broncopolmonite

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 giugno 2019 19:25 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2019 19:25
Torino, neonato dimesso con prescrizione di aerosol morì per una grave broncopolmonite (foto d'archivio Ansa)

Torino, neonato dimesso con prescrizione di aerosol morì per una grave broncopolmonite (foto d’archivio Ansa)

TORINO – Giacinto, il bimbo di 20 giorni visitato all’ospedale Maria Vittoria per una forte tosse e per svenimenti e dimesso con la prescrizione di aerosol, morì a seguito di una grave broncopolmonite.

Questo, come racconta l’agenzia “Ansa”, è quanto emerge dalla consulenza disposta dal pm Alessandro Aghemo che ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti. Per la relazione, che non entra nel merito delle responsabilità, il bimbo aveva una broncopolmonite già da due o tre giorni e un’infiammazione delle vie aeree forse complicata da una sovrainfenzione batterica. Poi, rifiutava il latte, tossiva e dormiva quasi tutto il giorno quando i genitori, rivoltisi al pediatra, la notte del 31 gennaio l’hanno portato al Maria Vittoria. I medici l’hanno dimesso prescrivendo dell’aerosol. Dimesso, la mattina del 2 febbraio il bimbo è svenuto. I genitori hanno chiamato il 118, ma il piccolo è morto poco l’arrivo all’ospedale. I genitori sono assistiti dagli avvocati Federico Milano ed Enzo Pellegrin.

Fonte: Ansa.

5 x 1000