Torino, nigeriano fermato da un poliziotto per un controllo gli stacca un dito con un morso

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2019 12:24 | Ultimo aggiornamento: 5 Agosto 2019 9:05

TORINO  –  Viene trovato con della droga in tasca e portato in Questura per l’identificazione, ma al momento della fotosegnalazione stacca a morsi un dito ad un agente. E’ accaduto a Torino. 

L’aggressore è un giovane nigeriano di 23 anni, irregolare in Italia, che è stato fermato dalle volanti  ai giardini Di Vittorio, in zona Mirafiori. L’agente a cui ha staccato la prima falange dell’anulare sinistro è stato portato al Cto, dove i medici stanno tentando di attaccargli il dito. La domenica di Pasqua un uomo senegalese aveva cercato di uccidere un agente con una spranga. 

E il sindacato di polizia Siap denuncia una situazione sempre più difficile per gli agenti. “Quanto accaduto oggi in Questura è l’ennesimo grave episodio che vede sempre al centro soggetti stranieri che non hanno nulla da perdere”, sottolinea il segretario nazionale del Siap, Pietro Di Lorenzo. “Ormai questo è uno stillicidio quotidiano di violenze che deve preoccupare tutti. Deve far riflettere, oltre alla gravità del fatto, segnale di una assoluta mancanza di timore e rispetto verso le forze di Polizia, lo status dei cittadini stranieri responsabili. Per la quasi totalità irregolarmente presenti in Italia ed ai margini della società e delle città. Da tempo continuiamo a chiedere garanzie funzionali e pene esemplari per chi aggredisce gli operatori delle forze dell’ordine. Chi indossa una divisa rappresenta lo Stato e ci chiediamo fino a quando dovremo combattere questi atti barbari consapevoli che resteranno sostanzialmente impuniti”. (Fonte: Ansa)