Torino, omicidio-suicidio: ammazza la madre e si getta dal nono piano di un palazzo

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Luglio 2020 11:45 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2020 11:45
Omicidio-suicidio a Torino domenica 5 luglio: uccide la madre e si toglie la vita

Torino, omicidio-suicidio: ammazza la madre e si getta dal nono piano di un palazzo (Foto Ansa)

Una giovane donna di 33 anni a Torino ha ucciso la madre a coltellate dopo una lite e poi si è gettata dal nono piano di un palazzo

Omicidio-suicidio a Torino la mattina di domenica 5 luglio: uccide la madre e si getta dal nono piano

Una giovane donna di 33 anni ha ucciso la madre di 60 anni a coltellate e poi si è lanciata dal nono piano della loro abitazione. L’omicidio-suicidio è avvenuto in corso Racconigi. Secondo i primi accertamenti sembra che la ragazza soffrisse di problemi psichiatrici.  

I sanitari del 118 accorsi sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso delle due donne. 

Accoltellata dalla figlia, la donna aveva inviato un sms al fidanzato di quest’ultima per chiedere aiuto, ma quando la polizia è arrivata sul posto era già morta. Con lei era morta anche la figlia.

E’ questa la prima ricostruzione dell’omicidio-suicidio avvenuto questa mattina in corso Racconigi, a Torino.

La richiesta di aiuto

Secondo le prime ricostruzioni, questa mattina, intorno alle 5, tra le due donne ci sarebbe stata una discussione. 

Al termine della lite la figlia ha accoltellato la madre, che ha appena avuto il tempo di chiedere aiuto con un sms al fidanzato della figlia. E’ stato proprio lui a dare l’allarme al 112 quando si è svegliato, intorno alle 7 di mattina. Ma all’arrivo della polizia e del 118 le due donne erano già morte. (Fonte: Ansa)