Torino, manomettevano parchimetri col dentifricio: 3 arrestati

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 ottobre 2018 13:40 | Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2018 13:40
Torino, manomettevano parchimetri col dentifricio: 3 arrestati

Torino, manomettevano parchimetri col dentifricio: 3 arrestati

TORINO – Manomettevano i parchimetri di Torino con il dentifricio. Per questo un italiano, un polacco e un marocchino sono finiti in manette. Sembra l’incipit di una barzelletta ma non lo è: i tre sono accusati di furto aggravato in concorso per aver intascato i soldi di ignari automobilisti, dopo aver hackerato le macchinette per la sosta.

Per il trucco, piuttosto ingegnoso, bastavano tre semplici strumenti: un tubetto di dentifricio, un tagliaunghie e un bastoncino in legno. Dopo aver bloccato il cassetto del resto con il legnetto e inserito del dentifricio nella fessura per l’inserimento delle monete, ai tre non restava che nascondersi in agguato. Così quando gli ignari automobilisti inserivano i soldi nell’apposita fessura, il parcometro andava in tilt, lasciandoli senza biglietto e senza soldi indietro.

Una volta che la vittima si era allontanata, i tre tornavano in azione e recuperavano i soldi incastrati, con il tagliaunghie. La polizia li ha sorpresi lo scorso 3 ottobre, mentre armeggiavano con un parchimetro tra Corso Vinzaglio e via Revel a Torino. Alla vista degli agenti il polacco ha lasciato cadere a terra il tubetto di dentifricio e il tagliaunghie: due degli strumenti utilizzati per compiere la truffa.

Con lo stesso magheggio avevano già manomesso tre macchinette: in via Valfrè angolo via Vittorio Amedeo, in corso Vinzaglio angolo via Paciotto e quello in via Revel angolo Vinzaglio, dove sono stati colti sul fatto.