Torino, poliziotto spara per difendere il collega: ferito un immigrato

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 luglio 2018 23:54 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2018 23:54
Torino, poliziotto spara per difendere il collega: ferito un immigrato

Torino, poliziotto spara per difendere il collega: ferito un immigrato

TORINO – Ha estratto la pistola e ha sparato per difendere il collega, ferito da un uomo di origini somale. E’ successo lunedì sera a Torino, davanti alla stazione Porta Nuova. L’extracomunitario è stato ferito da un colpo di pistola esploso da un agente della polizia ferroviaria. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]

Secondo una prima ricostruzione, il poliziotto ha estratto la pistola per difendere il collega di pattuglia, che l’uomo aveva aggredito con un oggetto contundente puntandoglielo alla gola e ferendolo ad una spalla per eludere il controllo. Il poliziotto e l’extracomunitario, che ora è in stato di fermo, sono stati ricoverati in ospedale. Entrambi non sono in pericolo di vita.

Il centroafricano è ricoverato all’ospedale Molinette, ed è sveglio e cosciente. Il proiettile sparato dall’agente è entrato e uscito sopra alla coscia. E’ tenuto in osservazione in condizioni stabili. Il giovane è piantonato in ospedale in stato di arresto.

Sull’episodio sono ora in corso i riscontri e i rilievi della polizia scientifica, che ha sequestrato l’oggetto contundente, una forchetta a due punte simili a quelle usate per il barbecue. I due agenti stavano rientrando dallo scalo Torino Lingotto, quando si sono imbattuti nel somalo.

Sottoposto a un controllo di routine, lo straniero ha esibito i documenti, che gli sono stati subito restituiti. All’improvviso, si è scagliato contro uno agente, ferendolo col forchettone. Dopo avere finto una sorta di desistenza, si sarebbe scagliato contro il secondo agente, costretto a far fuoco.