Torino, Salvini contestato al comizio: “Fascista”. Denunciate per vilipendio due giovani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 aprile 2019 14:45 | Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2019 14:46
Salvini contestato, ragazze lo chiamano fascista: denunciate a Torino

Torino, Salvini contestato al comizio: “Fascista”. Denunciate per vilipendio due giovani

TORINO – Hanno apostrofato il vicempremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini come un “fascista” durante un comizio la sera di sabato 27 aprile a Torino. Per questo motivo due giovani donne sono state identificate dalla polizia e denunciate per vilipendio.

Le due giovani contestatrici sono attiviste del centro sociale Askatasuna e durante il comizio del leader della Lega a sostegno della campagna elettorale di Alberto Cirio, candidato del centrodestra alle elezioni regionali in Piemonte, gli hanno dato del “fascista” nella piazza Carlo Alberto a Torino.

Le due ragazze sono state identificate dagli agenti della Digos di Torino e poi denunciate per vilipendio a istituzioni e cariche dello stato. Durante l’evento in piazza non si erano registrati altri incidenti.