Torino, sevizia la compagna e la lega con un guinzaglio: condannato a 8 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 febbraio 2019 16:22 | Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2019 16:22
Torino, sevizia la compagna e la lega con un guinzaglio: condannato a 8 anni

Torino, sevizia la compagna e la lega con un guinzaglio: condannato a 8 anni

TORINO – Violenza deliberata o gioco erotico? Per i giudici si è trattato della prima nel caso di un uomo italiano di 40 anni accusato di aver picchiato, seviziato e legato con un guinzaglio la sua compagna per infliggerle una punizione. Così l’uomo stato condannato oggi a 8 anni di carcere dal tribunale di Torino.

L’episodio risale al 2016 e si è svolto in una stanza di albergo a ore del quartiere Barriera di Milano, alla periferia del capoluogo piemontese. La donna coinvolta nelle violenze è una giovane della Slovacchia che ora è tornata nel suo Paese di origine.

Secondo la ricostruzione dell’accusa, la donna sarebbe stata punita dall’uomo per aver acquistato del crack da alcuni spacciatori nigeriani pagando la droga con una prestazione sessuale.

I difensori dell’uomo, gli avvocati Wilmer Perga e Diogene Franzoso, invece avevano sostenuto che si trattava di un normale gioco erotico. Il pubblico ministero Marco Sanini, che procedeva per i reati di sequestro di persona, violenza sessuale e maltrattamenti, aveva chiesto 9 anni e 4 mesi. Alla fine il giudice ha condannato l’imputato a otto anni.