Torino, porta taniche di benzina all’ingresso del tribunale: fermato dai carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Ottobre 2019 11:24 | Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre 2019 13:21
Torino benzina ingresso tribunale

Foto archivio ANSA

TORINO – E’ arrivato davanti al tribunale di Torino con due taniche in mano, probabilmente per cospargersi di benzina e darsi fuoco. I carabinieri presenti sul posto l’hanno fermato e portato all’ospedale Mauriziano per accertamenti.

Secondo una prima ricostruzione, un uomo italiano la mattina del 9 ottobre si è presentato all’ingresso del Palazzo di Giustizia torinese con due taniche in mano che contenevano liquido infiammabile. I militari presenti sul posto hanno avvertito un forte odore di benzina e l’hanno avvicinato e bloccato prima che l’uomo potesse cospargerla in terra o su di sé provocando poi un incendio.

Dietro al gesto dell’uomo, un 74enne, c’è una vecchia sentenza per una eredità contesa. L’anziano è ora ricoverato nel reparto psichiatrico dell’ospedale Mauriziano. A bloccarlo, dopo una breve interlocuzione, è stato un maresciallo dell’Arma. A quanto si apprende, due mesi l’anziano aveva minacciato di buttarsi dalla finestra dell’ufficio della Procura. (Fonte ANSA)