Torpignattara (Roma), arrestato pusher con 100 pasticche della droga della pazzia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 settembre 2014 9:16 | Ultimo aggiornamento: 11 settembre 2014 12:48
Torpignattara (Roma), arrestato pusher con 100 pasticche della droga della pazzia

Torpignattara (Roma), arrestato pusher con 100 pasticche della droga della pazzia

ROMA – Fermato a Torpignattara un pusher bengalese di 30 anni in possesso di 9 grammi di eroina e un centinaio di pasticche di “ya ba”, la droga della pazzia.

L’arresto è avvenuto nell’ambito di una più ampia operazione che ha portato all’arresto di 9 pusher e al sequestro di quasi 2 chili di droga.

Circa mille euro invece è il denaro contante sequestrato dai Carabinieri, trovato nelle disponibilità dei pusher e probabile provento della loro attività illecita, mentre sette  sono stati gli acquirenti identificati e segnalati alla competente autorità, in qualità di consumatori abituali di droghe.

In manette sono finiti due romani e sette cittadini stranieri, (due cittadini marocchini, due della Guinea, uno del Senegal, uno del Gambia ed uno del Bangladesh), perlopiù già noti alle forze dell’ordine e di età compresa trai 20 ed i 39 anni.

Gli effetti durano dalle 8 alle 24 ore, creano dipendenza e inducono a gesti violenti e autolesionisti. Questa droga produce effetti paragonabili a quelli del crack. Il concentrato di metanfetamina delle pillole rosa è in grado di caricare di energia fisica per ore chi la usa. E’ una pillola che facilita la produzione cerebrale di dopamina, sostanza che provoca un intenso senso di piacere e di benessere, con però pesantissimi effetti collaterali quali violenza verso gli altri e verso se stessi, allucinazioni e, in dosi massicce, anche irreparabili disturbi psichici.