Torre del Greco/ Sangue a casa Tatangelo. Ucciso parente della cantante pluripregiudicato

Pubblicato il 27 Luglio 2009 9:42 | Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2009 9:42

Enio Tatangelo, cugino della nota cantante Anna Tatangelo, è morto il 26 luglio per le ferite di un proiettile. A sparare il colpo sarebbe stato, secondo la ricostruzione dei carabinieri, Filippo Tomacchio, dipendente della vittima. Il ferimento sarebbe stato accidentale.

Tatangelo, pluripregiudicato con precedenti per furto e abusivismo edilizio, viveva a Sora, dove gestiva un bar pizzeria, un deposito di legnami e un’autofficina per la riparazione dei camion.

L’uomo era nipote di Vincenzo Ferrari, di Sora anch’esso, ucciso nel 2007 da due rumeni. Ferrari pagava a Mihela Ezareanu, 27 anni, uno stipendio di 400 euro mensili per poter avere rapporti sessuali con lei. Marinica Todiracu, 32 anni, uccise l’anziano a bastonate nel febbraio 2007 in un raptus di gelosia.