Bastiancontrario

Meritocrazia, curriculum… ma a Torre del Greco il posto da netturbino si vince col sorteggio

C’è chi dedica intere giornate alla stesura di un curriculum europeo a prova di bomba. C’è chi, parlando dei problemi del Paese, esalta la meritocrazia come unica panacea. Non la pensano così, però, a Torre del Greco, in provincia di Napoli, dove per assegnare dieci posti da netturbino non si è trovato niente di meglio che il sorteggio tra i 300 candidati.

Alla nuova ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti a Torre del Greco (Napoli) occorrono altri dieci lavoratori da assumere per il periodo della durata del contratto con il Comune, ma i pretendenti sono quasi 300. Cosa fare? Nel  pomeriggio di giovedì 17 giugno, dalle 15 alle 17, nella tensostruttura La Salle di via De Gasperi, si procederà ad un sorteggio pubblico.

E’ quanto hanno deciso il sindaco, Ciro Borriello, e i responsabili della ditta Balsamo, di recente incaricata dello smaltimento dei rifiuti in città. “Un’idea – afferma il primo cittadino – copiata da altre esperienze simili in Campania e che è stata subito accolta con piacere dalla ditta Balsamo. La ricerca di candidati è stata fatta da un’azienda di lavoro interinale: tutti hanno buoni requisiti, sarà la sorte a decidere chi dovrà lavorare per le strade torresi”.

To Top