Tortine della nonna con pezzi metallici. Lidl ritira alcuni lotti dai supermercati

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2018 17:43 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2018 17:43
Tortine della nonna con pezzi metallici. Lidl ritira alcuni lotti dai supermercati

Tortine della nonna con pezzi metallici. Lidl ritira alcuni lotti dai supermercati

ROMA – Pezzi metallici nelle tortine della nonna. Per questo la catena di supermercati Lidl ha richiamato dagli scaffali alcuni lotti delle merendine a marchio Milbona. L’allarme arriva direttamente dal produttore che ha pubblicato una nota con i prodotti che potrebbero mettere a rischio la salute dei consumatori.

Il ritiro, volontario e a titolo precauzionale, riguarda in particolare le “Tortine della nonna” e “Tortine alle mele”, prodotte dall’azienda Stabinger srl con sede in via Aderter 11, 39090 Sesto (Bz). Sono richiamati i lotti con termine massimo di conservazione dal 24/02/18 al 06/03/2018. Cod. EAN: 2097 0284 e EAN: 2097 0277.

Questo il comunicato diffuso da Lidl:

“Il produttore Stabinger comunica ai clienti il richiamo volontario e precauzionale del prodotto “Milbona” Selection Tortine assortite 300g – tortina della nonna e tortina alle mele – con lotto e scadenza dal 24/02/18 al 06/03/18.

Pur essendo il rischio di contaminazione stimato del tutto remoto, la decisione di provvedere al richiamo è stata presa a seguito della segnalazione da parte del fornitore di materia prima per la possibile presenza di frammenti metallici in una partita di grassi vegetali (palma e cocco) utilizzati per la produzione dei lotti sopra indicati.

A scopo precauzionale, Stabinger invita i consumatori che avessero acquistato il prodotto a non consumarlo ed a riportarlo al punto vendita per il rimborso, anche senza presentazione dello scontrino. Per informazioni è possibile chiamare il numero verde di Lidl Italia Srl 800 48 00 48 “.

Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti ricorda che la procedura riguarda tutti i lotti in questione ed in caso di acquisto di provvederne alla restituzione presso il relativo esercizio che dovrà provvedere anche a rimborsarne il prezzo. Stabinger e Lidl Italia si scusano per gli eventuali disagi causati.