Tortona, clochard muore nella notte per il freddo. Il sindaco: “Siamo sconcertati”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Dicembre 2019 10:57 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2019 10:57
Tortona, Ansa

Tortona (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Un romeno di 48 anni, senza fissa dimora, è stato trovato morto nella mattinata di venerdì 6 dicembre davanti alla stazione di Tortona, nell’Alessandrino. Ad uccidere l’uomo è stato il freddo, con le temperature che nella notte sono scese sotto lo zero. Sul posto stanno intervenendo i carabinieri e la polizia ferroviaria.

L’uomo era già stato notato altre volte nel piazzale della stazione. “Siamo sconcertati – ha detto il sindaco di Tortona, Federico Chiodi –  da anni è operativo un dormitorio maschile, proprio di fronte alla stazione, con 13 posti a disposizione delle persone in difficoltà”.

“Con l’Associazione Matteo 25, che gestisce il dormitorio, cercherò personalmente di capire cosa possa essere successo – aggiunge il sindaco di Tortona -. Purtroppo va rilevato, però, il fatto che ancora in tanti, tra chi vive per strada, si rifiutano di accedere alla struttura”. Nella notte appena trascorsa, il dormitorio ha dato accoglienza a dieci persone; tre erano quindi liberi. L’emergenza freddo prevede anche, qualora il dormitorio fosse al completo, la distribuzione di coperte e bevande calde. “E’ stato proprio nel dicembre del 1994 – si legge sul sito dell’Associazione, di ispirazione cattolica e gestita da volontari – durante un turno alla mensa della Casa di Accoglienza, che uno degli commensali ha proposto: ‘Fa molto freddo, siamo in tanti che dormiamo fuori e non ce la facciamo, dovreste aprire un dormitorio”.

Fonte: Ansa.