Torvaianica, Maria Corazza e Domenico Raco morti: si rafforza ipotesi omicidio-suicidio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2019 18:32 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2019 18:35
Torvaianica, omicidio-suicidio per Maria Corazza e Domenico Raco

Torvaianica, Maria Corazza e Domenico Raco morti: si rafforza ipotesi omicidio-suicidio (Foto Ansa)

ROMA – I corpi carbonizzato di Domenico Raco e Maria Corazza sono stati trovati in un’auto a Torvaianica, vicino Roma, il 14 giugno scorso. La Corazza è stata uccisa con una coltellata e per questo motivo i carabinieri ritengono che l’ipotesi di un omicidio-suicidio sia la ricostruzione più probabile del delitto.

Secondo i risultati parziali dell’autopsia sul corpo della donna c’è il segno di un profondo colpo inferto con un’arma da taglio: tutto lascia supporre che l’uomo abbia colpito la donna, per poi appiccare le fiamme e suicidarsi. 

L’autopsia, disposta dalla procura di Velletri, verrà completata lunedì. Dall’autopsia sul corpo dell’uomo non risultano ferite e ciò avvalora l’ipotesi che abbia scelto di morire dandosi fuoco. Per quanto riguarda la donna, il cui esame autoptico verrà concluso lunedì, dall’analisi esterna del cadavere è stata individuata una ferita da arma da taglio.

5 x 1000

Nell’auto era stato trovato un coltello: chi indaga non è esclude che possa trattarsi dell’arma utilizzata per l’aggressione messa in atto per un movente di natura passionale. L’uomo si era procurato la benzina da un benzinaio. (Fonte ANSA).