Toscana: dentista gratis per i redditi bassi alla Asl

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2014 17:34 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2014 17:34

dentistaFIRENZE – Cure odontoiatriche inserite nell’offerta pubblica del servizio sanitario regionale e gratuite per le famiglie meno abbienti che saranno esentate anche del pagamento delle protesi. È quanto previsto da una delibera approvata dalla Giunta regionale toscana. Per la realizzazione del progetto, che andrà a completo regime nell’arco di 18 mesi, sono stati stanziati 2,5 milioni di euro per il 2014, un milione e 250.000 euro per il 2015 e un milione di euro per il 2016.

La Regione Toscana – spiega una nota – ha deciso di ampliare l’accesso alle cure per tutti avviando “un percorso di sviluppo dell’offerta pubblica di prestazioni odontoiatriche, introducendo, prima in Italia, tale attività come un livello essenziale di assistenza”. Esentati da qualsiasi pagamento “i cittadini per i quali ricorrono le condizioni di vulnerabilità sociale o sanitaria”. Nel dettaglio, i cittadini con reddito complessivo del nucleo familiare fiscale o Isee fino a 8.000 euro accederanno alle cure odontoiatriche in regime di esenzione. Quelli con reddito tra gli 8.000 e i 14.000 euro accederanno “secondo le modalità di compartecipazione previste per l’accesso all’assistenza specialistica ambulatoriale (pagamento del ticket)”. Cure in regime di esenzione anche per i soggetti in condizioni di vulnerabilità sanitaria, tra cui portatori di handicap gravi o di patologie rare o croniche. L’accesso alle prestazioni avverrà senza prescrizione medica, su prenotazione tramite Cup aziendale.

“Le prestazione – precisa la Regione in una nota – sarà erogata esclusivamente nelle strutture pubbliche da professionisti dipendenti, da specialisti ambulatoriali o da privati con i quali le aziende stipuleranno specifiche convenzioni”. Le aziende sanitarie garantiranno l’erogazione delle prestazioni urgenti nell’arco di 24 ore, sette giorni su sette. Sempre nella delibera si conferma lo sviluppo dei programmi di prevenzione rivolti ai bambini.