Toto Riina, lettera anonima firmata Falange armata: “Chiudi la bocca, ci pensiamo noi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 febbraio 2014 11:41 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2014 11:43
Toto Riina

Toto Riina

PALERMO – Una lettera anonima è arrivata al carcere milanese di Opera, indirizzata a Toto Riina. Una lettera firmata “falange armata”, una sigla antica e oscura, la sigla che fra il 1992 e il 1993 ha rivendicato diversi attentati ai centralini delle agenzie di stampa e lanciava messaggi di terrore.

La storia della falange armata (Archivio Corriere della Sera)

“Chiudi quella maledetta bocca  – si legge nella lettera anonima indirizzata a Toto Riina –  ricorda che i tuoi familiari sono liberi”.

Poi il finale inquietante: “Per il resto stai tranquillo, ci pensiamo noi”.

La lettera non è mai arrivata a Riina, intercettata prima dal dipartimento dell’amministrazione penitenziaria.