Traffico, inizia l’esodo: flusso intenso al Nord Est

Pubblicato il 27 luglio 2012 23:59 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2012 0:15

ROMA – Inizia l’esodo per le vacanze: a partire dalla tarda serata di venerdì si è intensificato il traffico sulle strade del nordest in questo primo fine settimana di esodo, in particolare su quelle dirette verso Slovenia e Croazia. Lo fa sapere Viabilità Italia, precisando che, in generale, non si registrano particolari criticità sulle strade, e neanche sul fronte del trasporto ferroviario. Sulla SGC Firenze-Pisa-Livorno si sono formate code tra Santa Croce sull’Arno e Pontedera Ovest verso Livorno a causa di un incidente che ha visto coinvolti più veicoli.

Sulla E45 ancora chiuso il tratto tra Montoro e Narni Scalo per gli effetti di un incendio, con incolonnamenti per circa 7 km in entrambe le direzioni e conseguenti rallentamenti anche sulla SP3, itinerario alternativo. Si consiglia a chi proviene da Perugia ed è diretto ad Orte, di immettersi all’altezza di Todi sulla SS448 per poi raggiungere l’autostrada A1 ad Orvieto. L’itinerario inverso è suggerito per chi da Roma deve raggiungere Perugia o Cesena. Il quadro della viabilità intorno a Taranto per la manifestazione dei lavoratori della ditta ILVA è rimasto invariato: sulla SS7 Appia tra Taranto loc. Punta Penna e San Giorgio Ionico il tratto è chiuso per circa 10 km, con deviazioni in loco; chiusura anche all’altezza con la SS106 Ionica. Anche la SS172 dei Trulli è interrotta all’altezza del km 74 in località Taranto, come la SS7 ter Salentina tra Fragagnano e Monte Parano, e la SS106 Ionica all’altezza di Taranto-innesto Taranto Grottaglie. Il divieto di circolazione con massa complessiva superiore alle 7,5 t, attivo fino alle ore 23.00 di oggi, riprenderà domani 28 luglio, dalle ore 07.00 alle 23.00 e sarà di nuovo in vigore domenica 29 luglio dalle 07.00 alle 24.00.