Traffico intenso A3, 2 ore attesa a Villa S.Giovanni. Maltempo, strade chiuse in Veneto e Lombardia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 agosto 2015 13:19 | Ultimo aggiornamento: 8 agosto 2015 13:19
Traffico intenso A3, 2 ore attesa a Villa S.Giovanni. Maltempo, strade chiuse in Veneto e Lombardia

Un tratto dell’A3 (foto Ansa)

CATANZARO – Traffico intenso lungo l’intera autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” in questo sabato 8 agosto da “bollino nero”, con punte di oltre 4 mila veicoli/ora nel salernitano. Lo rende noto l’Anas. “Con l’intensificarsi – è scritto in una nota – dei flussi di circolazione, alle ore 6.30 Anas ha attivato la prevista manovra di regolazione del traffico consistente nella messa a disposizione delle due corsie di marcia disponibili in direzione sud tra Laino Borgo e Mormanno al fine di agevolare il flusso d’esodo. Grazie a questo intervento, il traffico è sostenuto ma regolare, a parte qualche rallentamento in avvicinamento all’area di cantiere del Viadotto Italia, l’unico di tutta l’A3, che peraltro è stato ridotto da 6 a 3 km dopo l’apertura ieri del viadotto Jannello”. “Per i veicoli diretti a nord – conclude – è prevista l’uscita obbligatoria presso Mormanno e il rientro in A3 presso Laino Borgo. All’imbarco di Villa San Giovanni si registrano due ore di attesa in direzione Sicilia”.

E la giornata di esodo estivo si preannuncia difficile sulle strade di Veneto e Lombardia che conducono verso le località montane: le piogge intense abbattutesi nella notte hanno infatti provocato frane e smottamenti, provocando la chiusura di ampi tratti delle strade statali 51 “di Alemagna”, 301 “dello Stelvio” e 38 “del Foscagno”.

“Per la caduta di “materiale terroso dai versanti” – fa sapere l’Anas – è chiuso, fra gli altri, il tratto di Alemagna tra San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo. Mentre i tecnici dell’ Anas sono all’opera con tutti i mezzi operativi disponibili (compresi quelli dei Vigili del Fuoco, del Comune di Cortina e delle Regole d’Ampezzo, proprietarie dei fondi da cui proviene il materiale) per ripristinare al più presto la normale circolazione, in Veneto il traffico viene deviato su tre itinerari alternativi, individuati nel Comitato operativo viabilità attivato presso la Prefettura di Belluno. I veicoli diretti a Cortina d’Ampezzo potranno percorrere la statale 51 in località Tai di Cadore proseguendo su SS 51 bis, SR 48 “delle Dolomiti” – Passo Tre Croci (dove al momento è attivo un senso unico alternato, con possibili ripercussioni sulla circolazione al Km 115,000 in corrispondenza del ponte sul rio Gravasecca).

I veicoli in transito sulla SS 51 località Belluno possono proseguire sulla SS 50 fino a Sedico e sulla SR 203 “Agordina” – Passo Falzarego. Infine, per i veicoli in transito sulla A 22 Modena – Brennero è prevista l’ uscita a Bressanone – Val Pusteria e si prosegue sulle SS 49 e 51. I veicoli diretti verso le limitrofe località turistiche (San Vito di Cadore, Borca di Cadore, Vodo di Cadore, Cibiana di Cadore, Valle di Cadore) potranno raggiungere le stesse attraverso la SS 51 di Alemagna. Sempre a causa del maltempo,in Veneto sono chiuse al traffico la statale 301 “del Foscagno” dal km 0 al km 6,00 (per i veicoli diretti a Livigno è attivo il percorso sulla strada provinciale 28) e la statale 38 “dello Stelvio” in entrambe le direzioni dal km 106,400 al km 124,305, nel tratto che consente il collegamento con lo Stelvio e con il Trentino e la Svizzera.