Traghetti Sardegna costano doppio dell’aereo, colpa del monopolio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 luglio 2015 9:42 | Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2015 9:43
Traghetti Sardegna costano doppio dell'aereo, colpa del monopolio

Foto d’archivio

ROMA – Per andare in Sardegna meglio il traghetto o l’aereo? Una volta per risparmiare si prendeva il traghetto, ci si metteva di più ma il costo era relativamente più basso rispetto all’aereo. Ma negli ultimi anni le cose sono cambiate, anzi completamente capovolte. il traghetto per la Sardegna ormai costa il doppio dell’aereo. Risultato: sulle navi dirette in Sardegna il numero dei passeggeri è crollato del 40%: 2 milioni e 300mila viaggiatori in meno nel giro di 4 anni proprio a causa dell’aumento delle tariffe praticate dagli armatori, anche se ora il traffico marittimo per l’isola è nelle mani di una sola persona. La ex compagnia pubblica Tirrenia è stata infatti “inglobata” da Moby e l’armatore napoletano Vincenzo Onorato gestisce tutte le rotte.

Nicola Pinna per La Stampa spiega che:

Senza gli equilibri tipici di un mercato in concorrenza, potrà stabilire le tariffe e gli sconti. Salvo che l’Antitrust non sia d’accordo con le preoccupazioni della Regione Sardegna e che non fermi l’acquisizione della Tirrenia (operazione da 100 milioni di euro) da parte del suo principale concorrente. L’amministratore della nuova Tirrenia, quella nata tre giorni fa in uno studio notarile di Milano, si chiama Massimo Mura. Sostituisce Ettore Morace, è uomo di fiducia di Onorato e fino a pochi giorni fa si occupava degli affari di Moby al porto di Olbia. Dopo la polemica sul monopolio dei mari e l’aumento (ulteriore?) dei prezzi si limita a dare una stringatissima rassicurazione, già smentita dal listino on line: “Le tariffe Tirrenia passeggeri resteranno immutate: non hanno subito e non subiranno aumenti”.

Ma ad approfittare del caro traghetti sono state subito le compagnie aeree. Prima di tutto quelle low cost, ma anche Meridiana e Alitalia. Durante l’estate il numero dei collegamenti si moltiplica e quest’anno i due vettori italiani hanno scelto di dirottare verso la Sardegna un numero ancora maggiore di aerei. Da giugno a settembre in cabina ci saranno quasi 200mila posti in più. Solo Alitalia e Meridiana trasporteranno un milione di persone nei tre aeroporti sardi.

Sempre Nicola Pinna dà qualche consiglio:

Per spendere poco scegliendo le low cost tutti sanno quali sono le condizioni: prenotare con largo anticipo e ridurre al minimo il bagaglio. Ma rispetto ai prezzi delle navi, anche con le altre compagnie aeree è possibile risparmiare parecchio. E se il viaggio in traghetto da Genova a Porto Torres arriva a 1360 euro, un volo Alitalia Roma-Alghero (stesso periodo) costa la metà. «L’incremento del traffico aereo negli ultimi mesi è davvero considerevole e per questo è stato necessario richiedere alle compagnie di mettere a disposizione più biglietti», spiega l’assessore regionale ai Trasporti, Massimo Deiana.