Trapani, ricoverato per influenza. Muore bambino di due anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Febbraio 2015 11:53 | Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2015 11:55
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

TRAPANI – Ancora un caso scuote la sanità siciliana dopo quello della neonata morta a Catania per un mancato ricovero d’emergenza Un bimbo di 23 mesi, Daniel Cesanello, di Guarrato (frazione di Trapani) è morto nella notte di venerdì 13 febbraio nel reparto di Pediatria dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani, dove si trovava ricoverato da qualche ora.

Il racconto di Laura Spanò di Repubblica: Tutto inizia venerdì mattina quando Daniel si sente male mentre era all’asilo. Le maestre chiamano i genitori che decidono di andare al pronto soccorso del Sant’Antonio Abate. Quando arriva al pronto soccorso Daniel ha la febbre altissima e viene ricoverato al reparto di pediatria. Qui viene subito visitato e gli sarebbe stata diagnosticata una forma influenzale. Prima di essere dimesso gli sarebbe stata somministrata una Tachipirina. Il bimbo con i genitori torna a casa. Ma la situazione inizia a precipitare, il bimbo non migliora e attorno alle 20 di sera i genitori chiamano il medico di famiglia al quale dicono che, oltre alla febbre, al bimbo sono comparse delle macchie sul petto.

Il bimbo viene poi colto dalle convulsioni e i genitori preoccupati decidono di ritornare in ospedale. Ancora la stessa trafila, prima il pronto soccorso, poi il reparto di pediatria. Ed è qui che a cinque ore dal ricovero il piccolo muore.