Trasporti: no controllo biglietti su treni e autobus, tariffe diverse. Se sgarri stop servizio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Aprile 2020 11:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2020 11:34
Trasporti: no controllo biglietti su treni e autobus, tariffe diverse a seconda dell'orario

Trasporti, le misure della Fase 2 (Ansa)

ROMA – Come ci muoveremo nella Fase 2, riusciremo ad evitare code, resse, file alle stazioni della metro, dei treni, alle fermate degli autobus, all’interno delle vetture?

Per tutti i passeggeri l’obbligo di tenere guanti e mascherina per tutta la durata del volo aereo.

Nel caso dei treni e bus, invece, la possibilità di eliminare il controllo dei biglietti e la vendita a bordo.

In aereo e all’aeroporto: termoscanner, mascherine e guanti sempre…

La misurazione della temperatura con il termoscanner sia per i passeggeri in partenza sia in arrivo – con l’ipotesi di farlo al terminal partenze e alla discesa del velivolo-, obbligo del rispetto del distanziamento anche sull’aereo, dove i viaggiatori dovranno tenere mascherina e guanti), sanificazione (in base al traffico) di tutti gli spazi negli aeroporti cercando di separare nettamente arrivi e partenze.

La bozza sulla Fase 2 del Ministero dei Trasporti

Sono queste alcune delle misure, previste in una bozza di lavoro del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la Fase 2 relativa alla regolamentazione anti contagio da Coronavirus nel settore del trasporto.

C’è anche la possibilità di utilizzare la ‘leva tariffaria’ ovvero il diverso prezzo dei biglietti per evitare ogni tipo di assembramento nel trasporto pubblico 

Nelle ore di punta il biglietto lo paghi di più

L’obiettivo è evitare ogni tipo di assembramento, e dunque, con una “eventuale applicazione di leve tariffarie per distribuire la domanda”, ovvero con tariffe diverse a seconda dell’orario.

Saranno fatti rispettare distanziamento, percorsi separati per ingresso e uscita dai mezzi pubblici e anche dalle stazioni.

Mancato rispetto regole, stop servizio

Con la creazione di percorsi “a senso unico”, dispenser con igienizzanti, ma anche l’eliminazione il più possibile dei biglietti cartacei sostituiti da quelli elettronici.

Annunci e cartelli che spieghino come si devono comportare i viaggiatori “con la prescrizione che il mancato rispetto potrà contemplare l’interruzione del servizio, per motivi di sicurezza sanitaria”.

Bus e metro: dove puoi sederti, quando e dove aspettare…

Ci saranno dei marker, cioè dei segni, sui mezzi pubblici per indicare i posti dove non ci si potrà più sedere in modo da garantire il distanziamento.

Nel caso delle metropolitane, la bozza prevede flussi di entrata ed uscita separati e il mantenimento delle giuste distanze sia in banchina che sulle scale mobili.

Anche per questo chiede di “predisporre idonei sistemi” per segnalare “il livello di saturazione stabiliti” e sistemi di telecamere intelligenti per monitorare i flussi.fonte Ansa)