Cronaca Italia

Treni in ritardo, in centinaio protestano a Napoli

Disagi e proteste di viaggiatori alla Stazione centrale di Napoli per il ritardo accumulato da un Eurostar Alta Velocità diretto a Roma. Il treno 9374 proveniente da Reggio Calabria e molto affollato, avrebbe dovuto partire alle 11.15, ma, avendo accumulato ritardi tra Reggio e Napoli è partito solo alle 12.30.

Trenitalia ha comunicato che sarebbe stato deviato sulla linea di Aversa, più lenta, con un tempo di percorrenza di circa due ore. I passeggeri in attesa, alcune centinaia di persone, hanno protestato anche per le condizioni inospitali della Stazione centrale, dove sono in corso lavori.

”Non c’è neanche una panchina per sedersi, manca ogni minimo confort, per chi deve attendere”, afferma Maria Paola Gianni, una dei passeggeri. Molti hanno protestato vivacemente per la perdita delle coincidenze a Roma a causa del ritardo accumulato. ”Ci hanno detto che il treno era guasto – ha detto una di loro – ma perché allora si cambia linea e non treno ?”.

Trenitalia ha reso noto che il locomotore del treno ha avuto problemi tecnici nel tratto Reggio Calabria-Napoli ed ha quindi accumulato un ritardo di 67 minuti. ”I passeggeri – informa Trenitalia – saranno rimborsati del 25%. Se il ritardo non supererà i 119 minuti, oppure del 50% a partire dai 120 minuti”.

To Top