Treni nel caos, a fuoco cabina elettrica alta velocità sulla Roma-Firenze. Incendio è doloso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2019 8:34 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2019 10:53
Treni Roma-Firenze in ritardo per incendio Rovezzano

La linea ferroviaria della Roma-Firenze (Foto archivio ANSA)

ROMA – L’incendio di una cabina elettrica vicino alla ferrovia di Rovezzano ha mandato in tilt la linea dell’alta velocità della Roma-Firenze. L’Autorità giudiziaria ha sospeso la circolazione alle 5.40 del mattino del 22 luglio per i rilievi del caso, con ritardi fino a 180 minuti sui treni nella tratta tra Milano e Napoli. Secondo gli investigatori, l’incendio è doloso e c’è chi sospetta che si tratti di un atto messo a segno dai No Tav.

L’incendio alla cabina elettrica è scoppiato intorno alle 5 del mattino e sul posto si sono recati subito i vigili del fuoco e la polfer. Immediatamente è stata bloccata la circolazione dei treni, a quell’ora ancora scarsa, ma appena i pompieri si sono resi conto che le fiamme potevano avere un’origine dolosa, sono stati avvertiti gli uomini della digos e della polizia scientifica che hanno avviato tutti gli accertamenti del caso.

A dare la notizia del rogo è stata RFI, che ha sospeso la circolazione ferroviaria tra Rovezzano e Firenze Campo Marte sulle linee Direttissima e convenzionale fra Roma e Firenze per accertamenti. Nella nota si legge: “E’ in corso la riprogrammazione del traffico ferroviario. Sul posto sono presenti le squadre tecniche di RFI”. La sospensione ha causato pesanti ritardi sia per i treni diretti a Milano e Bologna, che quelli diretti a Napoli.

Il rogo ha portato alla cancellazione di 25 treni, come reso noto da RFI: “A causa del danno, si registra una forte riduzione di capacità dell’infrastruttura ferroviaria. Per questo motivo, al momento sono stati cancellati 25 treni AV, sia di Trenitalia sia di Italo”. 

RFI ha poi comunicato: “Dai primi accertamenti il principio d’incendio agli impianti che gestiscono la circolazione dei treni è stato causato da un atto doloso ad opera di ignoti. I treni in viaggio registrano ritardi fino a 180 minuti. in corso la riprogrammazione del servizio ferroviario con limitazioni e cancellazioni. Sul posto stanno operando le squadre tecniche di Rete ferroviaria italiana per il ripristino della piena funzionalità dell’infrastruttura. I viaggiatori sono costantemente informati sia bordo treno sia nelle stazioni”. (Fonte ANSA)