Trenitalia, un solo macchinista sui treni: indagate Ferrovie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2015 16:17 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2015 16:17
Trenitalia, un solo macchinista sui treni: indagate Ferrovie

Foto d’archivio

TORINO – Gli amministratori delegati delle società ferroviarie Trenitalia, Vincenzo Soprano, e Svi (Società Viaggiatori Italia), una filiale della francese Sncf, il francese Frederic Fhal, sono indagati dal pm di Torino Raffaele Gauriniello nell’ambito dell’inchiesta sui rischi legati alla presenza di un solo macchinista su alcuni treni in Piemonte.

Secondo il pm Guariniello, che ipotizza i reati di violazione del testo unico sulla sicurezza dei lavoratori e omissione colposa di cautele antinfortunistiche, il tempo necessario a soccorrere un macchinista colto da malore quando il treno si trova in galleria è eccessivo, fino a 40 minuti. Lo scorso anno erano state impartite prescrizioni alle due società ferroviarie e a una terza che si è adeguata.

Nei confronti di Trenitalia e Svi, invece, le Asl hanno emesso verbali di “rivisita negativa” proprio per il mancato adeguamento. Le criticità riguardano in particolare le gallerie: in caso di infortunio o malore, secondo le simulazioni eseguite dalle Asl, ci vorrebbero anche quaranta minuti per l’arrivo dei soccorsi.