Treno deragliato a Carnate ha viaggiato per 10 km senza macchinisti. Erano scesi per una pausa

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2020 17:22 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2020 17:37
Treno deragliato a Carnate ha viaggiato per 10 km senza macchinisti. Erano scesi per una pausa

Treno deragliato a Carnate ha viaggiato per 10 km senza macchinisti. Erano scesi per una pausa (Foto Ansa)

Trenord, il treno deragliato a Carnate ha viaggiato per quasi 10 km senza personale a bordo

Il treno di Trenord deragliato mercoledì 19 agosto a Carnate, in provincia di Monza-Brianza, era senza personale a bordo. E così è andato avanti per quasi 10 chilometri. 

Lo rende noto Trenord. “Per cause da accertare, il treno 10776 si è mosso dalla stazione di Paderno d’Adda (Lecco) senza personale a bordo (macchinista e capotreno). I sistemi di sicurezza dell’infrastruttura sono entrati subito in funzione e hanno instradato il treno verso il binario tronco della stazione di Carnate”.

“E’ stata immediatamente istituita – aggiunge la nota di Trenord – una commissione interna per chiarire cause e responsabilità, fra cui il comportamento dell’equipaggio”.

Treno deragliato: quasi 10 km senza personale

Il treno ha viaggiato per quasi 10 km dalla stazione di Paderno d’Adda (Lecco) a quella di Carnate (Monza e Brianza) senza personale di servizio a bordo.

Il macchinista e il capotreno erano infatti scesi alla stazione di Paderno per concedersi una pausa, e il treno si è poi messo in moto, sfruttando probabilmente una leggera pendenza presente in quel tratto.

Viaggiando a bassa velocità, è arrivato alla stazione successiva, dove è stato deviato dai tecnici di Rfi su un binario morto dove poi si è fermato.

Macchinista e capotreno sono stati assistiti dall’Areu alla stazione di Paderno d’Adda dopo essersi provocati lievi ferite per cause ancora da accertare.

La Procura indaga per disastro ferroviario colposo

La Procura di Monza ha aperto un’inchiesta per disastro ferroviario colposo, al momento a carico di ignoti, sul deragliamento del treno regionale avvenuto a Carnate.

L’inchiesta è coordinata dal pm Michele Trianni e dal procuratore capo Claudio Gittardi. Gli inquirenti attenderanno la relazione della Polfer, che sta facendo accertamenti sul caso, e poi eventualmente effettueranno le iscrizioni nel registro degli indagati.  (Fonte: Ansa)