Viterbo, dimentica sul treno l’eroina. E chiede alla Polfer di ritrovarla dicendo che è un farmaco salvavita

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Luglio 2020 17:22 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2020 17:22
Dimentica sul treno l'eroina. E chiede alla Polfer di ritrovarla dicendo che è un farmaco salvavita

Viterbo, dimentica sul treno l’eroina. E chiede alla Polfer di ritrovarla dicendo che è un farmaco salvavita (Ansa)

Si è dimenticato la eroina sul treno e così, per cercare di recuperarla, ha chiesto aiuto alla polizia ferroviaria, dicendo che era un farmaco salvavita. 

Sabato 18 luglio un uomo italiano di 34 anni è salito sul treno a Viterbo diretto a Roma e ha dimenticato a bordo della eroina.

Solo quando è sceso, infatti, si è accorto di aver lasciato sul convoglio un astuccio con all’interno cinque involucri di droga. 

Pur di tentare il recupero del prezioso pacchetto, l’uomo ha contattato gli agenti della Polfer e ha domandato loro se avessero trovato l’astuccio sul treno regionale, dicendo che conteneva un farmaco salvavita. 

I sospetti degli agenti 

Gli agenti, insospettiti dalla fedina penale dell’uomo con precedenti per droga, hanno recuperato il pacco lasciato sul treno e hanno fatto analizzare la sostanza contenuta nei cinque involucri, scoprendo che si trattava, appunto, di eroina. 

Alla fine la droga è stata sequestrata e l’uomo denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. (Fonte: La Repubblica)