Pesta due adolescenti sul treno Roma-Ostia: “Li ho picchiati come in Gomorra”. Preso 17enne

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2019 16:31 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2019 16:31
Aggressione sul treno Roma-Ostia

La stazione di Ostia (Foto Ansa)

ROMA – Mercoledì scorso, intorno alle 8 di mattina, sul treno Roma-Lido ha pestato due ragazzi di 15 anni che non gli avevano fatto posto. Ma alla fine è stato arrestato. Ha solo 17 anni e già un curriculum criminale notevole, scrive il Messaggero. 

Vive a Tor Bella Monaca, uno dei quartieri difficili della Capitale, e lavora ad Acilia. Mercoledì scorso era sul trenino affollato insieme ad alcuni coetanei quando è scoppiata la lite con i due quindicenni. Nessuno dei passeggeri è intervenuto. Solo uno di loro è riuscito a chiamare la polizia. 

Così quando, arrivati in stazione, le porte del treno si sono aperte i due adolescenti sono stati accompagnati in ospedale, al Grassi di Ostia, e interrogati dalla polizia. 

Subito sono scattate le indagini e i profili social sono stati scandagliati alla ricerca del diciassettenne, che è stato identificato anche grazie ai tatuaggi che ha sul corpo, tra i quali armi e frasi della mala. 

Sembra infatti che il mito del piccolo criminale sia Gomorra, ed in particolare il boss Genny Savastano. Su Facebook si faceva chiamare di volta in volta “malavitoso”, “criminale”, “zingaro”.  “Li ho picchiati come in Gomorra”, avrebbe poi detto alla polizia. (Fonte: Il Messaggero)