Treno Venezia-Bassano ostaggio di un africano: sassi, minacce…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 ottobre 2017 10:34 | Ultimo aggiornamento: 6 ottobre 2017 10:34
treviso-gang-treno

Treno Venezia-Bassano ostaggio di un africano: sassi, minacce…

TREVISO – Sabato scorso un treno della linea Venezia-Bassano è stato preso in ostaggio da cinque giovani stranieri: la gang, durante la tratta che separa Castelfranco Veneto e Castello di Godego, in provincia di Treviso, ha iniziato ad aggredire il capotreno per poi prendersela anche con alcuni passeggeri.

A distanza di pochi giorni però, riporta La Tribuna di Treviso, uno dei cinque componenti della gang, un giovane di circa 20 anni, è salito sul treno, naturalmente senza biglietto. Quando il personale di bordo gli ha chiesto il titolo di viaggio è andato su tutte le furie. Prima ha minacciato il controllore e poi ha inveito contro alcuni passeggeri. Infine, il nordafricano ha raccolto un grosso sasso da terra e minacciando di scagliarlo contro il personale del convoglio è riuscito a darsi alla fuga.

Nel frattempo Trenitalia, per contrastare il crescente fenomeno delle aggressioni, ha siglato un accordo con enti, forze dell’ordine e sindacati per rafforzare le misure anti-violenza.

Come ha comunicato Trenitalia, hanno

“installato impianti di video sorveglianza a bordo dei treni e nelle principali stazioni, formando il personale di front-line per la gestione delle situazioni critiche, aumentando i controlli preventivi a terra di antievasione, con lo scopo di ridurre al minimo le possibili situazioni a rischio per il personale ferroviario e la clientela individuando, in base alle segnalazioni pervenute e alla convenzione con il ministero degli Interni, delle linee percorse da treni considerati più critici dal punto di vista della sicurezza”.

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other