Cronaca Italia

Trentino. Incidenti in montagna, due morti e feriti gravi

E’ di due morti e vari feriti il bilancio della giornata sulle montagne del Trentino Alto Adige. Una escursionista di una trentina d’anni è morto in Alto Adige a causa probabilmente del distacco di una roccia mentre stava raggiungendo la vetta del Monte di Mezzo, in val Pusteria. L’uomo stava scalando con il fratello e sarebbe precipitato poco lontano dalla vetta a 2.568 metri di quota. Inutili i soccorsi. Sabato era morto sempre in Alto Adige, in Val Martello, in un incidente dalla dinamica identica, un escursionista tedesco.

L’elicottero di Trentino emergenza è invece intervenuto presso Rifugio San Nicolò, a Favè di Meida, nella zona di Pozza di Fassa, dove un escursionista ha perso la vita per un malore. Un altro escursionista è precipitato lungo un dirupo per una decina di metri sul sentiero presso il bivacco Minanzio a Tonadico, nel Primiero.

E’ stato recuperato dall’elicottero Aiut Alpin Dolomites e trasferito in gravi condizioni all’ospedale Feltre. Analoga la dinamica di un ulteriore incidente avvenuto nella zona di cima d’Ambiez, nelle Dolomiti di Brenta. L’escursionista èstato recuperato dall’elicottero di Trentino emergenza e trasferito in gravi condizioni all’ospedale S.Chiara di Trento.

To Top