Trento, chiedono al tribunale di far abortire la figlia sedicenne

Pubblicato il 8 Dicembre 2011 14:23 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2011 14:28

TRENTO – Obbligare la figlia di 16 anni ad abortire o almeno allontanare da lei quel fidanzato che ritengono dannoso e in grado di plagiarla: l’hanno chiesto al Tribunale dei minori di Trento i genitori di una ragazza della provincia.

Il fidanzato indesiderato, come riporta il quotidiano locale ‘Trentino’, e’ un albanese maggiorenne che secondo i genitori della ragazza non sarebbe in grado di garantirle un futuro. Un legame che quindi mamma e papa’ avevano ostacolato dall’inizio.

Saputo che la figlia ora e’ in stato interessante i genitori hanno tentato invano di convincerla ad abortire, cosi’ hanno deciso di rivolgersi alla giustizia.

Lo scopo, se non potra’ essere quello di farla abortire per decisione della giustizia minorile, intende essere che al giovane venga impedito comunque di avvicinare la loro figlia, cosi’ come di riconoscere il nascituro.