Trevenzuolo: migranti in rivolta nel centro di accoglienza. Vogliono Sky e le partite

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2018 11:59 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2018 11:59
A Trevenzuolo (Verona) i migranti protestano perché vogliono Sky per vedere le partite

Trevenzuolo: migranti in rivolta nel centro di accoglienza. Vogliono Sky e le partite (foto d’archivio Ansa)

TREVENZUOLO – Una singolare protesta nel centro di accoglienza di Trevenzuolo (provincia di Verona): i migranti ospitati nella struttura stanno facendo il diavolo a quattro perché vogliono vedere le partite di calcio su Sky. Lo riferisce la Gazzetta di Mantova. Non è dato sapere se l’abbonamento sia proprio assente o se magari sia poco funzionante in questo momento. Fatto sta, nell’articolo in cui si racconta la vicenda, si conclude che “ci sono anche problematiche legate al cibo”.

Il racconto di Lino Fontana:

La mattina dell’8 febbraio verso le 6,30 un gruppo di una ventina di richiedenti asilo si è riunito all’esterno della cancellata della casa che li ospita per protestare. Uno dei migranti reggeva un pezzo di cartone con la scritta: “Non vogliamo l’Anastasia” (la coordinatrice della cooperativa). Inoltre i migranti, per impedire l’acceso ad una operatrice giunta nel frattempo per prendere servizio, hanno bloccato dall’interno il cancello con un dondolo da giardino e dei carrelli.

Non solo. Risulta che sia stato manomesso il contatore dell’energia elettrica impedendo così l’apertura automatica del cancello. Il comandante della stazione dei carabinieri di Isola della Scala ha dialogato con i manifestanti attraverso un operatore della cooperativa che faceva da interprete, non solo per invitarli a togliere il blocco del cancello e permettere l’ingresso dell’operatrice, ma anche per capire le ragioni della protesta. In pratica, ha riferito il cooperatore-interprete, i profughi chiedono di poter vedere le partite di calcio con Sky.