Treviglio, cancella frase blasfema da muro scuola e paga per graffiti veri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Marzo 2015 11:44 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2015 11:44
Treviglio, cancella frase blasfema da muro scuola e paga per graffiti veri

Treviglio, cancella frase blasfema da muro scuola e paga per graffiti veri

BERGAMO – Una frase blasfema scritta proprio sul muro di una scuola media di Treviglio. Marco Guerini, imprenditore che commercia vini originario di Treviglio e che vive a Londra, non poteva restare con le mani in mano. L’uomo ha preso vernice e pennello e cancellato i graffiti osceni e ora è alla ricerca di writer da pagare per realizzare graffiti “seri” sui muri della scuola deturpata.

L’Eco di Bergamo scrive che l’operazione di Guerini è stata particolarmente apprezzata dal gruppo su Facebook “Sei di Treviglio se…”, soprattutto perché dal 2010 l’uomo vive a Londra ma torna sempre a vedere la sua città natale. Proprio Guerini ha raccontato:

“«Sono rimasto allibito di fronte a una bestemmia di quel genere. Bisognava corre ai ripari il più presto possibile – ha raccontato – anche perchè la scritta non solo era in prossimità del cancello d’entrata delle medie, ma anche della confinante scuola elementare De Amicis».

Za qui la necessità di intervenire subito: «Prima ho chiesto permesso alla direttrice che mi ha dirottato in Comune e quindi dal sindaco che mi ha concesso, compiaciuto, l’autorizzazione di intervenire. Ho speso solo 8 euro e 95 centesimi per acquistare la pittura murale di color giallo sabbiato e ho pulito il muro – ha spiegato Guerini –, che tra l’altro presenta altri scarabocchi destinati a essere tolti dal Comune, ma fortunatamente non frasi blasfeme».

E ora finanzierà graffitari seri: « Attraverso l’ufficio tecnico del Comune – ha anticipato Marco Guerini – ho chiesto a mie spese di far disegnare sulla parete del sottopasso pedonale della Centrale, le figure di Leonardo da Vinci, Galileo Galilei e Albert Einstein»”.