Treviso: 40enne con Ameba al fegato, tornava da viaggio in Thailandia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 agosto 2018 15:24 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2018 15:24
Treviso: quarantenne con Ameba al fegato, tornava da viaggio in Thailandia

Treviso: 40enne con Ameba al fegato, tornava da viaggio in Thailandia (foto d’archivio Ansa)

TREVISO – Ha contratto l’Ameba durante la vacanza in Thailandia ed è finito in ospedale appena arrivato in Italia: protagonista della vicenda un 40enne di Treviso che era appena rientrato dalla vacanza in Asia quando ha cominciato a sentirsi male [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Una volta ricoverato è arrivata una diagnosi non proprio comune da queste parti: ascesso del fegato da Ameba. Scrive il Gazzettino che probabilmente il parassita era entrato nel suo corpo attraverso il cibo contaminato mangiato durante il viaggio. L’uomo, sospettano i medici, potrebbe aver contratto il batterio mangiando cibo o acqua contaminate. Il clima umido e le scarse condizioni igieniche di quei luoghi solitamente favoriscono il proliferare di questo tipo di batteri.

“Non ci sono preoccupazioni. Le sue condizioni sono buone e in costante miglioramento. Queste sono patologie che emergono raramente qui da noi. Ma vanno comunque sempre tenute in considerazione”, ha dichiarato Pier Giorgio Scotton, primario dell’unità di Malattie infettive del Ca’ Foncello. I medici trevigiani hanno anche escluso i rischi di un contagio.