Treviso. Chiede al bar acqua per il cane, gliela fanno pagare 30 centesimi

Pubblicato il 22 luglio 2015 9:22 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2015 9:22
Cane beve acqua

Cane beve acqua

TREVISO – Un po’ d’acqua di rubinetto per dissetare il cane, mentre prendeva per se’ una bibita al tavolino, è costata 30 centesimi ad un signore che si era seduto in un bar centrale di Treviso.

Nessun malinteso possibile, perchè nello scontrino l’importo di 0,30 euro era riferito chiaramente alla voce ‘acqua cane’.

Il fatto è avvenuto nella centrale piazza dei Signori. L’uomo, residente a Mogliano (Treviso), è rimasto di stucco quando gli è stato mostrato il conto, ed una volta a casa – riportano i quotidiani locali – ha reso pubblica la vicenda postando su Facebook la ricevuta fiscale del bar, dalla quale si evince che la coppetta di carta con due dita d’acqua per la bestiola aveva un costo di 30 centesimi.

I gestori del locale, da parte loro, si sono giustificati sostenendo che i 30 centesimi non sono riconducibili al valore dell’acqua data al cane, ma alla remunerazione del servizio al tavolo ed al costo del contenitore.