Viveva in villa e guidava una Bmw ma per il Fisco era nullatenente. Evasore di Treviso scoperto dalla Guardia di Finanza

Pubblicato il 2 Giugno 2010 11:17 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2010 11:17

Guardia di Finanza

Due automobili di grossa cilindrata, una villa lussuosa circondata da un ampio giardino. Niente di strano se l’uomo in questione non si dichiarasse nullatenente e a totale carico della moglie che, però, risulta casalinga. La storia di evidente evasione fiscale arriva da Treviso, dove un uomo è accusato di aver evaso al Fisco ben un milione di euro.

Cinquantotto anni, nato a Jesolo, G.F. è finito nella rete di controlli della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle Entrate. «Si tratta di uno specifico progetto del nostro Governo – ha spiegato il maresciallo aiutante delle Fiamme Gialle Eraldo di Silvestre – attuato con il Nucleo Speciale Entrate di Roma, in base al quale i possessori di automobili di grossa cilindrata vengono messi a confronto con il reddito che dichiarano».

Sono le sue due automobili di lusso (una Bmw X5 e un’Audi A6) ad aver messo nei guai il presunto evasore. Attraverso la targa, la Gdf è risalita al proprietario ed ha trovato una spiacevole sorpresa. Sorpresa. Dal 2000 il 58enne non presentava alcuna dichiarazione dei redditi, risultando addirittura a totale carico della moglie che, secondo le dichiarazioni, è una casalinga.

L’uomo, inoltre, a possiede anche una lussuosa villa di oltre 360mq con tanto di ampio giardino. Evidentemente un tenore di vita non consono alla propria dichiarazione dei redditi. Secondo la Gdf  il 58enne, che è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate, in dieci anni avrebbe evaso oltre un milione di euro.