Cronaca Italia

Treviso, insulti razzisti alla volontaria nel centro anziani: “Spero che i neri ti stuprino”

Treviso-centro-anziani-razzismo

Treviso, insulti razzisti alla volontaria nel centro anziani: “Spero che i neri ti stuprino”

TREVISO – Pesante lite al centro anziani di via Castello d’Amore a Treviso, dove da quest’estate mal convivono i profughi iscritti al corso per panettieri dell’associazione Oper Resources e gli anziani fruitori della struttura. Sono volati insulti razzisti e epiteti irripetibili fino a un vergognoso augurio.

La lite va in scena martedì quando una signora del gruppo anziani si mostra parecchio infastidita dalla presenza in cucina di cinque ragazzi, accompagnati da due volontari e un panettiere. La donna si è prima scagliata contro i giovani insultandoli, poi si è accapigliata a parole con una delle due volontarie, Marta Cassano.

Quando questa le ha dato della razzista, l’anziana le ha detto una cosa raggelante: “Spero che i neri ti violentino“. A quel punto la giovane ha deciso che non poteva lasciare correre e ha deciso di sporgere denuncia ai carabinieri per minacce e istigazione all’odio razziale. Intanto a farne le spese sono stati per primi i migranti: il corso per panettieri è stato momentaneamente sospeso.

 

To Top