Treviso/ Multato perché contratta con una prostituta, si difende: “Sono un missionario”

Pubblicato il 23 Luglio 2009 21:49 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 21:49

Cosa si fa per nascondere i propri vizietti ai più. Un anziano uomo di Treviso, dopo essere stato multato per aver abbordato una prostituta su una strada fuori città, davanti al giudice di pace ha ben pensato di mostrarsi come un missionario che voleva redimere la lucciola.

L’uomo era stato bloccato dai carabinieri sulla strada che collega Mestre a Treviso e, sorpreso a contrattare una prestazione sessuale era stato multato di 500 euro. Non ha pagato e si è rivolto al giudice di pace, sostenendo che si trovava sul Terraglio per proporre alla donna una soluzione professionale alternativa. L’udienza è stata rinviata al prossimo ottobre.