Treviso: schiaffi a bambini disabili, 2 denunce a ente ecclesiastico

Pubblicato il 25 Giugno 2010 12:44 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2010 14:10

I carabinieri di Treviso hanno denunciato due operatrici della struttura ‘La nostra famiglia’ di Treviso, ente ecclesiastico che si occupa di assistenza socio sanitaria, istruzione e formazione, per maltrattamenti protratti nei confronti di piccoli disabili dai quattro ai sei anni.

‘La nostra famiglia’ è presente in Veneto con una decina di sedi, una trentina a livello nazionale e presenze in Sudan, Brasile, Ecuador, Cina, Marocco, Palestina. A Treviso è operativo il Centro di riabilitazione diurno e ambulatoriale, dove i genitori lasciano i piccoli nel corso della giornata. I maltrattamenti, hanno spiegato oggi in conferenza stampa gli investigatori, avvenivano soprattutto nel refettorio al momento del pranzo e sono stati documentati con telecamere.

In quei momenti, è risultato dalle indagini, le due donne, di 32 e 35 anni, colpivano i piccoli con schiaffi e schiaffoni: trattamenti che avvenivano già da tempo, come testimoniano adesso gli atteggiamenti dei bambini che sembrano aspettarsi una reazione violenta. Le denunciate, la cui qualifica e’ di educatrici, si sono accanite in particolare verso tre bambini che avevano il compito specifico di nutrire, ma anche altri piccoli erano costretti ad assistere agli abusi.

Le due sono state denunciate, con divieto di dimora nella città di Treviso, per il reato di maltrattamenti verso fanciulli con le aggravanti tra l’altro di aver agito per motivi abbietti e futili, di aver approfittato di circostanze tali da ostacolare ogni difesa e di aver commesso il fatto con abuso di autorità ed ospitalità.