Treviso/ Tragedia a Vedelago: Omar Artuso e Chiara Filippin, fidanzati, muoiono con la moto contro un’auto. Rientravano da una gita

Pubblicato il 13 Luglio 2009 15:05 | Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2009 15:05

Doveva essere una domenica spensierata. Una domenica che per due giovani di San Zenone degli Ezzelini è finita in tragedia a pochi chilometri da casa sbalzati dalla moto, sono rimasti a terra, senza vita.

Sono le 19 circa, Omar Artuso (24 anni lo scorso 17 gennaio) e Chiara Filippin (23 anni compiuti il 26 giugno), a bordo di una Yamaha R600, stanno percorrendo un tratto di strada appena fuori Vedelago, quando all’improvviso si trovano la corsia di marcia sbarrata da una Ford Focus che esce da una laterale. Un urlo, una disperata frenata, il tremendo urto contro l’auto. I due giovani sono volati per decine di metri per finire contro la ringhiera di recinzione della “Bresolin Auto”: morti.

Al volante della Ford, B.Z., un cinese di 45 anni con una donna seduta accanto, con tutta probabilità i titolari di un laboratorio di sartoria della zona; dovevano immettersi sulla via principale verso Vedelago. Una disattenzione fatale, forse non hanno visto arrivare la moto. Uno scontro tremendo, sull’asfalto olio e detriti dappertutto. Le scarpe dei due sfortunati giovani, occhiali da sole, le visiere dei caschi, specchietti retrovisori.