Trieste: addormentava le vittime sui treni notturni, poi le derubava e violentava. Arrestato Domenico Bonafede

Pubblicato il 29 agosto 2009 13:30 | Ultimo aggiornamento: 29 agosto 2009 14:04

treno4Un siciliano di 54 anni, Domenico Bonafede, è stato arrestato venerdì ieri a Trieste con l’accusa di violenza sessuale continuata e rapina aggravata nei confronti di turiste straniere, nel corso di un’operazione congiunta condotta da agenti della squadra mobile e della Polfer. La tecnica dell’uomo era quella di offrire alle vittime un caffè versato
dal suo termos a bordo dei treni notturni. La bevanda conteneva una sonnifero e Bonafede derubava le donne dei preziosi e del denaro e a volte le violentava.

L’uomo risiede da tempo a Trieste, dove lavora all’ippodromo di Montebello. Da mesi la polizia era sulle stracce di Bonafede, che metteva in atto il suo diabolico piano nel tratto da Tarvisio a Venezia.

Una donna della Repubblica Ceca si è svegliata dal sonno indotto dal sonnifero sorprendendo sul fatto Bonafede. In tutto, sono una decina le denunce inoltrate alla Polfer a partire dal giugno 2008, ma forse le vittime sono più numerose e hanno denunciato l’uomo all’estero. Bonafede è stato rinchiuso nel carcere triestino del Coroneo.