Trieste, sentono dei lamenti da un camion: trovano 3 curdi nascosti nel rimorchio

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2019 23:18 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2019 23:18
trieste lamenti camion rimorchio

Trieste, sentono dei lamenti da un camion: trovano 3 curdi nascosti nel rimorchio (immagine d’archivio dell’Ansa)

TRIESTE – Tre migranti sono stati trovati nel Porto di Trieste, nell’area del Molo VI, attorno alle 16.30 di oggi, mercoledì 16 gennio, a bordo di un camion caricato su di una nave proveniente dalla Turchia. Si tratta di un ragazzo, di una giovane adolescente e di una donna più anziana.

Secondo quanto riferisce il sito del quotidiano Il Piccolo, gli operatori si sono resi conto della loro presenza a causa dei lamenti provenienti dal carico del camion. Sul posto sono intervenute le ambulanze del 118 e i Vigili del Fuoco, che hanno aiutato i tre migranti a scendere dal rimorchio. Malgrado il loro evidente stato di affaticamento dovuto al lungo viaggio percorso in uno spazio ristretto a bordo del camion, le loro condizioni non paiono destare particolare preoccupazione.  

I tre migranti, che parlavano unicamente in curdo secondo quanto rende noto la Questura di Trieste, sono stati portati all’Ospedale di Cattinara per ricevere le cure mediche del caso. 

Nei giorni scorsi, 51 migranti sempre di nazionalità curda sono sbarcati a Torre Melissa in provincia di Crotone. Durante lo sbarco hanno rischiato di morire a pochi metri dalla terraferma e sono stati aiutati da decine di semplici cittadini che non ci hanno pensato un momento a gettarsi in mare per portarli al sicuro.

Si è trattata del primo sbarco del 2019 in Italia, su una rotta, quella balcanica, che, di fatto, è sempre andata avanti senza subire fermate. Una rotta su cui navigano prevalentemente piccole barche a vela che riescono, per dimensioni e forgia – sembrano navi di croceristi – a sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine. Un flusso praticamente ininterrotto che porta a riva piccole quantità di essere umani, provenienti prevalentemente dalla Turchia, dal Medio Oriente o dal Sud est asiatico.