Trieste: treno notturno arriva in Italia con undici ore di ritardo. Disagi per i passeggeri

Pubblicato il 17 maggio 2010 9:56 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2010 9:56

Un convoglio ferroviario

Oltre undici ore di ritardo. I passeggeri del treno Euronight 240, partito da Budapest in direzione da Venezia, sono stati protagonisti, nella notte tra sabato 15 e domenica 16 maggio, di una vera e propria odissea. Una stazione nei pressi del lago Balaton, in territorio ungherese, è stata inondata dalle forti piogge che si sono abbattute nella zona.

Si sono così innescati tutta una serie di ritardi a catena che hanno permesso al treno di valicare il confine con la Slovenia solo poco prima delle 16. Poco dopo il treno è giunto a Trieste, mentre l’arrivo era previsto intorno alle cinque del mattino.

Appena il treno è entrato in Italia, sono immediatamente scattate le operazioni di soccorso. Alla stazione di Trieste Villa Opicina i circa 60 viaggiatori stremati dal duro viaggio sono stati ristorati da alcuni operatori con circa un centinaio di sacchetti con acqua e generi alimentari. Il treno è ripartito alle 16.28 per concludere la sua destinazione nella stazione del capoluogo lagunare.