Trinitapoli, sequestrate duemila piante di marijuana in un vigneto abbandonato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Agosto 2020 9:35 | Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2020 9:52
Trinitapoli, una foto d'archivio Ansa di una piantagione di marijuana

Trinitapoli, sequestrate duemila piante di marijuana in un vigneto abbandonato (foto Ansa)

A Trinitapoli i carabinieri hanno sequestrato duemila piante di marijuana in un vigneto abbandonato.

I carabinieri hanno scoperto una coltivazione di cannabis da oltre duemila piante in un vigneto abbandonato in Puglia, nelle campagne di Trinitapoli.

Le forze dell’ordine hanno arrestato un uomo del posto, 49 anni, con l’accusa di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

Il Gip del tribunale di Foggia ha comunque convalidato l’arresto lasciandolo in carcere.

La piantagione era in una contrada di Trinitapoli.

Qui, dopo ore di appostamento, i militari hanno trovato il 49enne.

L’uomo era arrivato in bicicletta per controllare lo stato di crescita delle piante, sorpreso ad azionare il motore di un impianto irriguo.

I Carabinieri hanno contato 21 filari con 2.114 piante di cannabis “nana”.

Piante di altezze variabili tra 25 e 45 centimetri, per un peso complessivo di 240 chili.

E hanno anche stabilito che dalle piante sequestrate si sarebbero potute ricavare orientativamente 118.637 dosi. 

Scrive Foggia Reporter:

Nelle scorse settimane i Carabinieri della Compagnia di Cerignola, nel corso dei servizi di perlustrazione e rastrellamento delle aree rurali disposti dal Comando Provinciale di Foggia, hanno individuato ed estirpato, a Cerignola, Canne della Battaglia e Trinitapoli, altre quattro piantagioni di marijuana, sequestrando complessivamente oltre 6600 piante di cannabis ed arrestando in flagranza altre cinque persone per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti. (Fonti: Ansa, Foggia Reporter).