Cronaca Europa

Trovato cadavere a largo di Pantelleria, forse è il marinaio polacco della Mount Fuji

Potrebbe essere di un marinaio polacco, scomparso lo scorso 25 luglio dalla nave battente bandiera cipriota “Mount Fuji”, il cadavere, in avanzato stato di decomposizione, recuperato lunedì 2 agosto a circa due miglia e mezzo a nord-ovest di Pantelleria dalla Guardia costiera.

Il corpo è avvolto in una tuta d’immersione arancione e giubbotto di salvataggio, che appartiene proprio alla nave cipriota che, in navigazione al largo di Capo Bon, sulla costa nordafricana, aveva segnalato la scomparsa di un marittimo e ne aveva fatto denuncia, tramite radio, alle autorità di Tunisi, competenti per quel tratto di mare, informando anche la Guardia Costiera italiana.

Il Guardacoste ha trasportato il cadavere fino nel porto di Pantelleria e ha informato la Procura di Marsala. In banchina è intervenuto un medico inviato dal Comune, in sostituzione del medico legale, non presente sull’isola. Il corpo quindi è stato trasferito nella camera mortuaria comunale e fin quando non interverrà il medico legale non si potranno avanzare ipotesi di decesso. Rimane da chiarire per quale motivo il marittimo indossasse una tuta di salvataggio, indumento che viene utilizzato quando si deve abbandonare la nave.

To Top