Truffa dei pannoloni: a Palermo arrestati 4 farmacisti e funzionario Asp

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Dicembre 2014 8:23 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2014 12:42
Truffa dei pannoloni: a Palermo arrestati 4 farmacisti e funzionario Asp

Truffa dei pannoloni: a Palermo arrestati 4 farmacisti e funzionario Asp

PALERMO – Gli inquirenti l’hanno già ribattezzata la “truffa dei pannoloni”: un funzionario dell’Asp (Agenzia di sanità pubblica) di Palermo concedeva l’autorizzazione a pazienti inesistenti per ritirare pannoloni per l’incontinenza. Le carte venivano poi girate a quattro farmacisti che richiedevano il rimborso. Quei pannoloni però non erano stati girati a nessun paziente. Ma il rimborso veniva intascato lo stesso. Grazie anche all’uso di telecamere nascoste però i carabinieri, dopo un esposto del commissario straordinario dell’Asp, Antonino Candela, hanno scoperto tutto. Nella notte tra sabato e domenica 15 dicembre il blitz.

In manette sono finiti Pietro Li Sacchi, impiegato dell’ufficio H del dipartimento Riabilitazione dell’Asp; Giuseppe Pepe, titolare della farmacia “Trossarelli” di via Francesco Paolo Perez; Gaetano Sirchia, titolare della farmacia “Del Vespro” di corso Tukory; Diego Genovese, titolare dell’omonima farmacia anche questa in corso Tukory e Andrea Lo Iacono, titolare della parafarmacia di via Carlo Pisacane. I carabinieri hanno arrestato anche Giuseppe Villano, che faceva da trait d’union tra il funzionario dell’Asp e i farmacisti. L’ordinanza di custodia cautelare, firmata dal giudice Nicola Aiello, contesta a tutti le accuse di truffa allo Stato e falso ideologico.

Non solo pannoloni: le indagini hanno scoperto che le false autorizzazioni si riferivano anche ai prodotti per celiaci.