Roma, tunisino accoltellato e ucciso in strada: fermato 41enne albanese

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2020 12:58 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2020 12:58
Tunisino accoltellato e ucciso in strada a Roma

Roma, tunisino accoltellato e ucciso in strada: fermato 41enne albanese (foto ANSA)

ROMA – Tunisino ucciso in strada alla periferia di Roma. E’ accaduto nella notte in Largo del Badile, in zona Tiburtino III.

La vittima è un uomo di 33 anni, di nazionalità tunisina, colpito con varie coltellate all’addome e alla testa durante una lite. 

Ad essere fermato perché sospettato dell’omicidio, un cittadino albanese di 41 anni, incensurato.

L’uomo è stato fermato dai carabinieri della compagnia Montesacro ed è accusato di omicidio aggravato.

Tunisino ucciso a Roma, le indagini

A quanto ricostruito, intorno alle 23 in Largo del Badile, al culmine di una discussione sorta per banali motivi, in stato di ebbrezza, avrebbe accoltellato più volte un suo conoscente, un cittadino tunisino di 33 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine.

Subito dopo l’omicidio, il 41enne si sarebbe allontanato.

E’ stato rintracciato dai carabinieri mentre camminava, apparentemente senza meta, lungo la via Tiburtina.

Si sarebbe disfatto sia dei vestiti indossati durante l’aggressione, sia dell’arma utilizzata.

Sono ancora in corso i sopralluoghi dei carabinieri per trovare l’arma.

La maglia, ancora sporca di sangue, è stata invece scoperta dai militari in un cassonetto dell’immondizia.

In caserma, durante l’interrogatorio, avrebbe ammesso le proprie responsabilità. (fonte ANSA)