Vergilius: metà tutor, metà autovelox. Multe su Aurelia e Domitiana

Pubblicato il 24 luglio 2012 8:44 | Ultimo aggiornamento: 24 luglio 2012 10:24
autovelox

Foto Lapresse

ROMA – Vergilius sarà un “centauro” delle strade italiane: metà tutor, metà autovelox. Cioè, non solo rileverà che c’è qualcuno che sta superando il limite di velocità, ma sarà anche in grado di dire chi è il trasgressore.

Infatti alla funzione classica di tutor (il rilevamento di un mezzo che va oltre la velocità consentita) abbina quella di autovelox (possibilità di fotografare il “fuorilegge” per facilitarne l’identificazione). Il nuovo sistema sarà in funzione dal 27 luglio.

Fabio Tonucci su Repubblica ha scritto quali saranno i tratti di strada in cui sarà installato Vergilius: sulla statale Aurelia tra il Grande raccordo anulare di Roma e Fregene. Sulla Domitiana (Ss 7) nei 10 chilometri tra Pozzuoli e Giugliano. Sulla SS 309 in un tratto di 6,5 km in uscita da Marina Romea, in provincia di Ravenna.

Le contravvenzioni che saranno fatte grazie al nuovo sistema Vergilius finiranno nelle casse statali, non ai Comuni. Esattamente lo stesso sistema già in vigore per le altre multe per eccesso di velocità fatte in autostrada. Attualmente, ricorda Tonucci, ci sono sulle autostrade italiane 318 Tutor e 88 autovelox.